DSC_4743
04 Nov 2014

Alla Biennale Interieur 2014 in Belgio il “Gone fishing” bar ideato da Interface

Il progetto del bar “Gone fishing” di Interface, disegnato dal team svedese composto da Charlotte Ryberg, Fritz Håkon Halvorsen and Marcia Harvey Isaksson, ha vinto nella categoria “spazio” alla Biennale Interieur 2014 in Belgio.

E’ un bar all’avanguardia che si ispira all’ambiente marino e alla pesca, realizzato con materiali forniti da Interface e realizzati con filo ECONYL® rigenerato realizzato usando rifiuti di nylon recuperati come reti da pesca e fluff dei tappeti.

La creazione di questo bar è stata l’occasione per Interface per catalizzare l’attenzione sul problema delle reti da pesca abbandonate e sull’iniziativa Net-Works lanciata da Interface, Zoological Society London e Aquafil per il recupero e la rigenerazione delle reti da pesca che, insieme ad altri rifiuti a base di nylon, sono trasformate in filo e in nuovi tappeti come quelli della collezione Net Effect™.

Guarda le foto su facebook

Biennale Interieur 2014