01

Un sistema industriale unico

Il più efficiente sistema industriale al mondo, interamente progettato e realizzato dal Gruppo Aquafil, per la produzione di nylon 6 ECONYL® da materie prime 100% rigenerate a partire da:
- rifiuti post-consumo, cioè prodotti finiti composti in tutto o in parte da poliammide 6 e giunti a fine vita, tra cui reti da pesca, fluff (parte superiore di tappeti e moquette) e tessuti rigidi;
- rifiuti pre-consumo, generati dal ciclo produttivo del nylon 6.

02

L'ECONYL® regeneration System

Infinito

Innovativo

Sostenibile

L’ECONYL® Regeneration System è:

  • Infinito, perché permette di rigenerare infinite volte la poliammide 6 contenuta nei rifiuti, producendo così nuovi polimeri con caratteristiche tecniche e qualitative pari al prodotto di origine fossile;
  • Innovativo, poiché si tratta di un sistema unico al mondo in termini di efficienza e produttività;
  • Sostenibile, perché consente di recuperare rifiuti che altrimenti finirebbero in discarica o negli oceani (reti da pesca) causando danni molto seri all’intero ecosistema. Inoltre, permette un reale e consistente risparmio di risorse fossili naturali – circa 7 barili di petrolio ogni tonnellata di polimero ECONYL® prodotto – grazie al mancato utilizzo di caprolattame vergine nel processo produttivo

 

03

Come nasce ECONYL®: l’analisi del ciclo di vita

Analisi LCA

Da sempre uno dei nostri obiettivi strategici è quello di creare e diffondere prodotti di alta qualità, e caratterizzati da un basso impatto ambientale. Per farlo, è fondamentale esaminare gli impatti originati lungo le varie fasi del ciclo di vita dei prodotti, così da capire in quali di esse ci siano più margini di azione. A tale scopo, da ormai più di tre anni, abbiamo deciso di adottare l’analisi del ciclo di vita (LCA) come strumento per la valutazione degli impatti ambientali dei suoi prodotti e delle sue attività produttive.

L’approccio LCA ha permesso di scoprire che la maggior parte dell’impatto della produzione di un filo di nylon è dovuto alla produzione delle materie prime.

Da questa considerazione è nato il progetto ECONYL® Regeneration System: un sistema industriale altamente innovativo, che permettesse di sostituire la materia prima vergine di origine non rinnovabile, con materia prima seconda derivante dal riciclo di vari rifiuti tra cui le reti da pesca a fine vita e altri rifiuti.

04

Il progetto ECONYL® Qualified

Il progetto ECONYL® Qualified

Ci impegniamo costantemente per migliorare le performance ambientali dei nostri prodotti. Questo vuol dire agire anche sulle fasi del processo produttivo non direttamente controllate da noi, come la fornitura di servizi di trasporto, materie prime ausiliarie e imballaggi: per farlo, lavoriamo a stretto contatto con i nostri fornitori.
Per questo motivo abbiamo lanciato il progetto “ECONYL® Qualified”, volto a stimolare l’eccellenza e l’innovazione nella catena di fornitura per rendere la filiera ECONYL® ancora più virtuosa.
Grazie alla collaborazione con quattro fornitori abbiamo realizzato le Linee Guida (Protocollo ECONYL® Qualified), rispetto al quale i fornitori dovranno misurarsi per ottenere il riconoscimento di fornitore “ECONYL® Qualified”. La qualifica è subordinata al rispetto di requisiti specifici descritti nel Protocollo per i vari settori d’appartenenza.
Al momento l’adesione al Protocollo è volontaria, ma a partire dal 1°luglio 2018 verrà richiesta in maniera obbligatoria a tutte le aziende che intendano proporsi come fornitori di prodotti o servizi usati da Aquafil nella produzione e commercializzazione dei fili ECONYL®.

Scopri come diventare fornitore ECONYL® Qualified:

01. FAI RICHIESTA DI ADESIONE in forma scritta inviando una mail a info.econylqualified@aquafil.com

02. Firma l’ACCORDO SUL TRATTAMENTO DEI DATI che ti invieremo: serve per tutelare la tua privacy!

03. Inviaci un sintetico DOCUMENTO DI VALUTAZIONE attestante la tua conformità con i requisiti previsti nelle Linea Guida. Il documento comprenderà una descrizione della tua azienda e la valutazione delle tue performance ambientali in base ai KPIs descritti nel Protocollo.

Scarica le linee guida e i documenti per l'adesione