Giulio Bonazzi
29 Lug 2021

Aquafil, pionieri dell’economia circolare a Piazza Affari

27 luglio 2021

di Borsa Italiana – FTA Online News

Aquafil è una società con una storica attenzione alla sostenibilità. Non soltanto perché ha pubblicato il primo report di sostenibilità nel 2007, ma perché ha nel proprio DNA il concetto di economia circolare. Con un giro d’affari globale dell’ordine di circa mezzo miliardo di euro, 18 impianti di produzione tra Italia, Scozia, Slovenia, Croazia, Stati Uniti, Tailandia e Cina e oltre 2.600 dipendenti, la società di Arco (TN) è impegnata da molti anni nella promozione dell’economia circolare tramite la produzione di nylon 6, spesso e in percentuale crescente derivante dalla vita seconda della poliammide contenuta in moquette e reti da pesca altrimenti destinati allo smaltimento.

“Almeno il 50% del nostro nylon rigenerato ECONYL® deriva da materiale post consumo come ad esempio moquette californiane o reti da pesca di tutto il mondo e l’altro 50% da materiale pre-consumo, come i rifiuti industriali. Abbiamo iniziato a lavorare sui processi di depolimerizzazione, che consentono di restituire una vita seconda a questi prodotti, a fine anni ’90 ed è una sfida che abbiamo vinto in tempi non sospetti, quando altri operatori sono stati costretti a rinunciare, magari dopo forti investimenti. Continuiamo a portare avanti questa idea grazie alla nostra ricerca che assorbe circa il 2-3% del nostro giro d’affari”, ci spiega il presidente, ad e socio di riferimento di Aquafil Giulio Bonazzi.

Leggi l’articolo e l’intervista