20170525_123002_Richtone(HDR)
26 May 2017

AQUAFIL VINCITRICE DEL PROGETTO “TU SEI”

Il giorno 25 maggio alle ore 09.00, presso la Sala Grande del Castello del Buonconsiglio, si è tenuta la cerimonia di premiazione del progetto “Tu sei”, promosso nell’ambito di un protocollo d’intesa Pat – Confindustria Trento.

All’edizione 2017 del concorso hanno partecipato 16 scuole, 17 imprese e 1003 studenti supportati dai rispettivi insegnanti, mentre nei nove anni di attività il progetto “Tu sei” ha visto coinvolti ben 172 istituti scolastici, 189 aziende e 7451 gli studenti.

Il progetto, ormai giunto alla nona edizione, mira ogni anno a favorire la conoscenza reciproca tra il mondo dell’impresa e quello della scuola, concedendo ad ogni studente la possibilità di vivere un momento importante di confronto con il mondo adulto e con la realtà industriale, per facilitare ad essi l’ingresso nel mondo del lavoro. Come prima cosa, la scuola e l’azienda devono mettersi in contatto e scegliere tra le molteplici attività quella a cui la scuola desidera partecipare, procedendo con la sottoscrizione del Protocollo di Intesa Scuola-Azienda. Una volta realizzata l’attività e, in seguito, documentata, i risultati di quanto svolto/prodotto dovranno essere presentati al Team di progetto e alla Commissione. Infine, l’ultimo step, consiste nel partecipare all’evento finale di premiazione, durante il quale i progetti e le esperienze più significative vengono premiati dalla Commissione: la valutazione tiene conto del processo e dei prodotti finali, della creatività e dell’intraprendenza, delle abilità di project management e della collaborazione messa in campo dai ragazzi.

Quest’anno Aquafil (nello specifico Aquaspace-Tessil4) è riuscita ad aggiudicarsi il primo posto in classifica, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Isera-Rovereto – Sc. Secondaria di Primo Grado “Degasperi”. I due enti sono stati in grado di creare un percorso ben pensato per accrescere la capacità di osservare, porsi e porre domande, riferire, documentare e la Commissione ha apprezzato particolarmente la disponibilità offerta dall’azienda di accogliere, coinvolgere, far provare agli studenti alcune procedure di sicurezza, mettendo gratuitamente a disposizione della scuola persone e materiali.