Giulio Bonazzi
03 Set 2021

Aquafil premiata dopo i conti del I semestre e l’indicazione di buone prospettive

2 settembre 2021

di Eleonora Micheli – Il Sole 24 Ore Radiocor

Nel periodo gennaio-giugno la società è tornata in utile per 8,9 mln, contro la perdita di 1,9 mln dello stesso periodo 2020. In crescita le previsioni per fine anno

 

Aquafil corre a Piazza Affari all’indomani della diffusione dei numeri semestrali, vantando una delle performance migliori del mercato. Le azioni dell’azienda di Trento specializzata nella produzione di fibre sintetiche da inizio anno hanno recuperato quasi il 60% del proprio valore, ma trattano ben al di sotto ai livelli del debutto a Piazza Affari, avvenuto nel dicembre 2017 a seguito della fusione con la spac Space 3 (nel primo giorno di quotazione avevano sfiorato i 13 euro).
La società ha chiuso il primo semestre con un utile netto di 8,9 milioni a fronte della perdita da 1,9 milioni nello stesso periodo del 2020. I ricavi sono saliti del 23,3% a 274,7 milioni, mentre l’ebitda è cresciuto del 46,4% a 39,3 milioni.
L’indebitamento finanziario netto è sceso del 15,6% a 184,7 milioni. Il presidente e a.d. Giulio Bonazzi ha sottolineato che i dati del II trimestre evidenziano una delle marginalità percentuali migliori dalla quotazione del 2017 in poi. «Tale andamento – ha detto ancora l’imprenditore – si è poi confermato anche nei mesi di luglio e agosto che hanno continuato a mostrare il miglioramento della domanda nei settori più tradizionali per Aquafil anche nel mercato europeo e americano».

Leggi l’articolo